Da quando le aziende di settore hanno introdotto l’equipaggiamento auto relativo ai sistemi ADAS, non vi è dubbio che la sicurezza dei guidatori ne abbia tratto un notevole vantaggio.

Nel corso degli anni, infatti, tali ausili di assistenza alla guida hanno contribuito a diminuire il numero di incidenti sulle strade, oltre ad aver elevato l’esperienza di guida ad un più alto gradino.

I dati registrati nei primi anni di osservazione del fenomeno hanno attirato l’attenzione delle istituzioni sovranazionali, da sempre interessate alla sicurezza dei cittadini.

È nata, così, l’esigenza di rendere tali sistemi obbligatori, al fine di contrastare la problematica degli incidenti stradali, purtroppo in continua crescita.

La Carrozzeria Serena ha già iniziato ad informare i propri clienti circa la decisione presa dall’Unione Europea in materia.

Dal 2022, infatti, scatterà l’obbligatorietà dei sistemi di assistenza alla guida, che dovranno far parte degli elementi in dotazione dei veicoli prodotti dalle diverse case madre.

Scopriamo insieme quali sono le ragioni alla base della decisione.

L’affidabilità dei sistemi di assistenza alla guida

Ciò che ha spinto il legislatore europeo in questa direzione è, senza dubbio, l’affidabilità che i moderni sistemi di assistenza hanno dimostrato.

Grazie ai rilevatori posizionati sul veicolo, infatti, è possibile garantire al conducente il pieno controllo del mezzo, anche in caso di distrazione.

Attraverso una tecnologia avanzata è possibile azionare automaticamente i freni, correggere la traiettoria dell’auto e persino avvedersi della presenza di animali in condizioni di scarsa visibilità. 

Un attento studio, seguito da anni di preparazione sul campo, ha portato i tecnici a mettere a punto un equipaggiamento estremamente sofisticato, capace di comprendere quando intervenire in sostituzione del guidatore, senza impedire a quest’ultimo di riprendere il controllo della propria auto.

La nuova normativa

A partire da maggio 2022, i sistemi di assistenza alla guida diventeranno obbligatori.

Le auto immatricolate dopo tale data dovranno prevedere, di serie, alcuni dei sistemi ADAS più richiesti.

Tra questi, non vi è dubbio su frenata automatica d’emergenza e mantenimento di corsia.

La ragione che ha spinto i vertici di Bruxelles a siglare questo importante accordo è, sicuramente, l’esigenza di una maggior sicurezza nelle strade, decisamente migliorata da quando è stata inserita tale innovativa tecnologia.

L’errore umano, alla base di molte delle tragedie verificatesi sulle strade italiane, può in qualche modo essere tenuto sotto controllo, governato grazie a sensori all’avanguardia, così da non mettere a rischio l’incolumità di nessuno.

Secondo attenti studi, infatti, questa obbligatorietà porterà ad una svolta epocale.

Allo stesso modo, anche per le auto nuove, ma di vecchia omologazione, è stato previsto il termine del 2024, affinché queste possano adeguarsi ai nuovi standard europei in materia di sicurezza stradale e sistemi ADAS.

Per saperne di più, contatta il numero 0303543179 e rivolgiti direttamente ai professionisti della Carrozzeria Serena. Ci troviamo in Via 4 Novembre 10 a San Zeno Naviglio, in provincia di Brescia. Ti aspettiamo!